torna all'elenco delle news
 

06.02.2012


Durc, dal 13 febbraio richieste solo da SA e amministrazioni




Una circolare congiunta Inps Inail conferma l’impossibilità di autocertificare le valutazioni di enti tecnici Dal 13 febbraio la richiesta del Durc potrà essere effettuata solo dalle Stazioni Appaltanti pubbliche o dalle Amministrazioni procedenti. Per le imprese interessate sarà possibile verificare l’iter on line. Le novità sono contenute nella nota congiunta diramata da Inps e Inail, che recepisce e conferma la circolare del Ministero del Lavoro sul divieto di autocertificazione del documento unico di regolarità contributiva. Gli istituti previdenziali hanno ribadito che le valutazioni effettuate da un organismo tecnico non possono essere sostituite da una autodichiarazione. Al documento unico di regolarità contributiva non si può quindi applicare l’articolo 40 del Dpr 445/2000, in base al quale sulle certificazioni da produrre ai soggetti privati è apposta, a pena di nullità, la dicitura: “il presente certificato non può essere prodotto agli organi della p.a. Notizie correlate 19/01/2012 Durc, escluse le autocertificazioni 27/12/2011 Durc, costi commisurati ai lavori tra le novità dal 2012 05/12/2011 Durc nei lavori privati e bilateralità, proposte anticrisi da Anceo ai privati gestori di pubblici servizi”. In base alla Legge di stabilità per il 2012, quindi, nel caso in cui la legge preveda espressamente la presentazione del Durc da parte dei privati, l’amministrazione può acquisire d’ufficio il documento, vagliando i suoi contenuti con le stesse modalità previste per la verifica delle autocertificazioni